Romulus, una serie tv sull’alba della nascita di Roma

Romulus è una serie televisiva italiana creata da Matteo Rovere e andata in onda su Sky Atlantic a partire da novembre 2020. Una serie che a me è decisamente piaciuta!
L’opera narra le vicende che precedono la nascita dell’antica Roma, nel territorio di Alba Longa. Il regista dopo i due gioielli Veloce come il vento e Il primo re, sforna un altro prodotto di pregevole fattura, dipanato in dieci episodi.
Ho apprezzato in particolar modo la coerenza interna della storia e la non pretenziosità di chi ha concepito la serie che, mantenendo un profilo basso, onesto, ha realizzato un prodotto solido oltre che valido.

Romulus è una serie tv italiana del 2020 creata da Matteo Rovere e trasmessa da Sky Atlantic


A molti non è piaciuta stando a quanto ho letto in giro per forum e pagine, e dopo aver finito di guardarla posso provocatoriamente (ma nemmeno troppo) intuirne uno dei motivi principali: troppa poca fuffa? La maggior parte delle nuove serie tv somiglia sempre più spesso a delle soap opera, con degli intrighi banali e superficiali (vedi Barbari di Netflix, che sembrava una Beautiful in salsa vichinga) e una spettacolarità vana e fine a se stessa (vedi la super produzione britannica Gangs of London o quella anglo-italiana Devils). 

Romulus, invece, per quanto non esente da imperfezioni (uno su tutti il personaggio della vestale-guerriera Ilia, un po’ troppo edulcorato, oppure la sigla iniziale che ho trovato un tantino kitsch) si lascia guardare con un sereno piacere cinefilo. Questo perchè la serie tv realizzata da Rovere è ben recitata, ben scritta, ben diretta, ben “agghindata” (mi riferisco alla ricostruzione storica, e non solo dei costumi in senso stretto) e visivamente d’impatto.
Lunga vita alla dea Rumia, lupa ancestrale. 

Phil

N.B. Per commentare vai alla pagina del post (cliccando sul titolo )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!